Genitori in cattedra: le onde elettromagnetiche

― 10 Gennaio 2024

Invitato dall’insegnante di scienze, prof. Bolzoni, l’ingegnere Massimiliano Mazzeo, genitore di due ex studenti della nostra scuola, ha tenuto lo scorso 13 dicembre una lezione alle classi prima e seconda. Appassionato di fisica ed esperto di telecomunicazioni, l’ingegner Mazzeo, attualmente Sub System Manager Traction & Electronics di Alstom, ha affrontato insieme ai nostri studenti un argomento del loro programma, le onde elettromagnetiche, raccontando la propria esperienza nel campo.

Il mondo è pieno di onde elettromagnetiche – insegna l’ingegner Mazzeo – e a seconda del ricevitore che incontrano, cioè di chi incontrano, possono esprimersi come: segnale radio, e quindi canzoni e notizie,

oppure microonde, utili per scaldare le vivande, piuttosto che colori, cioè onde elettromagnetiche che colpiscono l’occhio, oppure raggi infrarossi, per scaldare a livello non micro, ma macro

e raggi ultravioletti, che a volte fanno male, ma che sono utili ad esempio per indurire le otturazioni dei denti, per cementare le quali si usano le onde ultraviolette,

piuttosto che i raggi X, per le radiografie e i raggi gamma, che speriamo di non incontrare mai, perché ci fulminerebbero.

Ospitare un genitore esperto ed appassionato dell’argomento trattato è sempre una risorsa per la nostra quotidiana opera educativa nel guidare l’alunno in un percorso di crescita individuale: “la ricerca di un significato unitario delle cose e delle relazioni umane si svolge dentro esperienze in cui è l’incontro con l’altro a fare la differenza, a mettere in moto le forze creative, a spingere verso una partecipazione piena alla conoscenza. Il contributo libero e responsabile del singolo diventa parte irrinunciabile dell’espressione della vita comunitaria”.

Proprio come accade alle onde elettromagnetiche: ciascuno di noi, nella propria libertà, cresce e fiorisce dentro un incontro. Compito dell’educatore è favorire questa fioritura, in una alleanza educativa tra scuola e famiglie all’altezza dei più alti desideri.

News

Scuola superiore in 4 anni, il Ministero: “Con i test Invalsi si è dimostrato che gli studenti hanno le stesse competenze di chi ha svolto il percorso quinquennale”

Scuola superiore in 4 anni, il Ministero: “Con i test Invalsi si è dimostrato che gli studenti hanno le stesse competenze di chi ha svolto il percorso quinquennale”

― 23 Febbraio 2024

I percorsi quadriennali delle superiori, oggetto di una riforma in via di approvazione in Parlamento, saranno proposti in 170 istituti italiani il prossimo anno scolastico. In realtà, una sperimentazione simile è già in corso in oltre 240 scuole, licei, tecnici e professionali.

Leggi tutto
Cena di Gala: protagonisti della propria vita

Cena di Gala: protagonisti della propria vita

― 9 Febbraio 2024

Liceo Shakespeare – Un evento organizzato dagli studenti pro AVSI

Leggi tutto
Maturità: pronti alla prova

Maturità: pronti alla prova

― 26 Gennaio 2024

Liceo Shakespeare – Prime simulazioni di prova per gli studenti dell’ultimo anno

Leggi tutto