L’arte impegnata contro la guerra: Guernica di Picasso

― 6 Ottobre 2022

“L’arte ha certamente il compito di esplorare tutte le potenzialità creatrici della bellezza ma può avere anche il compito, ed è questo il caso del grande dipinto Guernica realizzato da Pablo Picasso nel 1937 in occasione dell’Esposizione Universale di Parigi, di raccontare il desiderio di pace e giustizia dell’umanità”. Così il docente di arte e tecnologia Enrico Oldini ha esordito davanti agli studenti delle scuole medie nella sua prima lezione dell’anno.

“La tela è stata dipinta in bianco e nero – ha continuato Oldini – per testimoniare l’assenza di vita dopo il bombardamento della città basca di Guernica durante la Guerra di Spagna ad opera dell’aviazione nazista ed è ricca di una simbologia che denuncia l’assurdità e la disumanità non solo del conflitto iberico ma di ogni conflitto. Il cavallo ferito a morte rappresenta il popolo spagnolo, il toro la brutalità e la violenza della guerra, la colomba è un segno di pace, il fiore in basso è associato al tema della speranza”.

Il docente, collegandosi anche all’attualità del conflitto in Ucraina, ha voluto analizzare il caso di una grande opera del ‘900 e di un artista geniale che evidenziano un atteggiamento di ferma condanna di fronte all’ingiustizia della guerra. “Indubbiamente – conclude Oldini – Picasso è stato un grande sperimentatore. Forse il più assiduo e rivoluzionario del secolo scorso: la pittura del periodo blu e rosa, il cubismo, il ritorno all’ordine. Ha sempre esaltato il lavoro sulla forma della pittura ma con Guernica ha dimostrato anche un autentico interesse verso il contenuto, impegnandosi a viso aperto contro l’ingiustizia della guerra, senza rinunciare ad un linguaggio altamente innovativo che pure si nutre si riferimenti che guardano a grandi maestri del passato come Michelangelo e Leonardo”.

News

Cronisti in classe, come diventare cittadini del web

Cronisti in classe, come diventare cittadini del web

― 14 Febbraio 2024

MEDIE – Grazie al quotidiano Il Giorno per aver dedicato una pagina, all’interno del concorso nazionale di giornalismo ‘Cronisti in classe’, al progetto della Canossa sulla cittadinanza digitale.

Leggi tutto
‘Racconto la mia storia’, la tragedia della Shoah

‘Racconto la mia storia’, la tragedia della Shoah

― 8 Febbraio 2024

MEDIE – La studentessa della classe prima A Martina Novati è stata protagonista di una lezione dedicata al tema della Shoah all’interno del progetto ‘Racconto la mia storia’.

Leggi tutto
English Summer Camp

English Summer Camp

― 6 Febbraio 2024

Leggi tutto