Io insegno perché…

― 8 Gennaio 2022

Capita di sentire dire che i docenti, in particolare alle Scuole medie, sarebbero persone demotivate. Per noi docenti della Canossa non è così. Ecco cosa pensiamo del nostro lavoro. Se vi interessa, venite a conoscerci all’Open day.

Giuditta Zola – “Insegno perché voglio scoprire e approfondire sempre più il senso della realtà. Ripercorrere con i ragazzi i passi della conoscenza per progredire in questo mio cammino è un’esperienza straordinaria”

Roberto Bettinelli – “Io insegno perché condividere il percorso della conoscenza significa avanzare, ogni giorno, nella scoperta dei talenti e della realtà”

William Cinquanta – “Io insegno perché trasmettere valori e conoscenza alle nuove generazioni, con ironia e passione, è un atto di condivisione umano e culturale che mi gratifica profondamente e dà un senso al mio essere”

Emanuele Cristiani – “Con la musica ho imparato a conoscere me stesso. Questo mi ha fatto capire quanto sia importante portare questa bellezza ai ragazzi affinché possano innamorarsene come è successo a me”

Marta Dolci – “Insegno per accorgermi e far scoprire che c’è una possibilità di bellezza, di stupore e di gusto in questo nostro mondo e in noi”

Benedetta Fraccia – “Insegnare è camminare in una traccia ed è un tentativo continuo di porne una percorribile, nell’attesa e nella speranza che l’altro cammini con te e possa indicarti la sua”

Marianna Gangi – “Ci sono studenti che non amano la matematica. Entrando in classe il mio pensiero è rivolto a loro. Vederli illuminarsi perché ciò che era confuso diventa chiaro dà senso e valore al mio impegno”

Gloria Madonini – “Insegno per trasmettere il piacere della ricerca del vero e del bello. La matematica e la scienza permettono di indagare, di scoprire e spiegare i meravigliosi fenomeni della realtà”

Maria Grazia Maggi – “Il passaggio da atleta ad allenatrice per me è stato naturale. Far imparare ad altri ciò che io avevo provato, sudato e fatto mio, era il significato della parola sport. E cosa è meglio del far diventare la propria passione un lavoro?”

Enrico Oldini – “Io insegno perché la creatività degli studenti trasforma l’insegnamento in una continua, avvincente e grata opportunità di crescere”

Carola Rainero – “Io insegno perché il linguaggio è il luogo in cui l’uomo attesta la propria esperienza ed è lo strumento che consente di incontrare il cuore dell’altro”

Rossano Salini – “Gli uomini, mentre insegnano, imparano”, diceva Seneca. Insegno perché mi sento ancora uno studente, cioè uno che si dedica con passione a ciò che ama. E la passione, se comunicata, rinasce”

News

Cronisti in classe, come diventare cittadini del web

Cronisti in classe, come diventare cittadini del web

― 14 Febbraio 2024

MEDIE – Grazie al quotidiano Il Giorno per aver dedicato una pagina, all’interno del concorso nazionale di giornalismo ‘Cronisti in classe’, al progetto della Canossa sulla cittadinanza digitale.

Leggi tutto
‘Racconto la mia storia’, la tragedia della Shoah

‘Racconto la mia storia’, la tragedia della Shoah

― 8 Febbraio 2024

MEDIE – La studentessa della classe prima A Martina Novati è stata protagonista di una lezione dedicata al tema della Shoah all’interno del progetto ‘Racconto la mia storia’.

Leggi tutto
English Summer Camp

English Summer Camp

― 6 Febbraio 2024

Leggi tutto