Cinema e storia, la vita dei capitani di ventura

― 25 Novembre 2021

Utilizzare il binomio cinema-storia sul piano didattico con lo scopo di visualizzare e comprendere approfonditamente i temi trattati nel corso delle lezioni. Il docente Roberto Bettinelli, nell’ambito del programma delle classi seconde, ha proposto e condiviso il film ‘Il mestiere delle armi’ di Ermanno Olmi che racconta l’ultima fase della vita di un grande capitano di ventura, Giovanni de Medici dalle Bande Nere, vissuto nella prima metà del ‘500 e morto a causa di una ferita da artiglieria a 28 anni.

Nel corso della visione del film gli studenti hanno preso appunti descrivendo ambienti fisici e umani, vestiario e architetture, caratteri e azioni dei personaggi, paesaggi, scene di vita quotidiana.

“Il film di Olmi dedicato ad uno dei grandi talenti militari del Rinascimento inoltrato – commenta il docente di storia Roberto Bettinelli – ha il pregio di utilizzare uno stile documentaristico che lo rende particolarmente favorevole alla ricostruzione dettagliata e puntuale. La narrazione ambientata nel passato acquisisce quindi una credibilità e una attendibilità che la rendono propedeutica agli scopi conoscitivi. Gli studenti hanno avuto la possibilità di immergersi nel clima affascinante e travagliato del ‘500 italiano ritrovando gli eventi e i protagonisti che hanno conosciuto grazie allo studio del manuale. Sono molto frequenti, per esempio, le citazioni di Nicolò Machiavelli sull’arte della politica. Risulta inoltre evidente l’estrema frammentazione e rivalità dei piccoli stati italiani davanti all’esercito invasore dei lanzichenecchi di Carlo V. Una debolezza endemica della penisola ormai costretta a subire le mire egemoniche dell’impero e delle monarchie nazionali europee. Viene infine spiegato con efficacia il passaggio epocale da una tecnologia militare fondata sulla cavalleria e sul coraggio individuale ad una modalità di combattimento nella quale sono l’artiglieria, l’organizzazione ed i grandi numeri a fare la differenza. Giovanni dalle Bande Nere, nel quadro descritto, emerge come una figura romantica e coraggiosa che rimane vittima di una trama cinica e implacabile”.

News

Cronisti in classe, come diventare cittadini del web

Cronisti in classe, come diventare cittadini del web

― 14 Febbraio 2024

MEDIE – Grazie al quotidiano Il Giorno per aver dedicato una pagina, all’interno del concorso nazionale di giornalismo ‘Cronisti in classe’, al progetto della Canossa sulla cittadinanza digitale.

Leggi tutto
‘Racconto la mia storia’, la tragedia della Shoah

‘Racconto la mia storia’, la tragedia della Shoah

― 8 Febbraio 2024

MEDIE – La studentessa della classe prima A Martina Novati è stata protagonista di una lezione dedicata al tema della Shoah all’interno del progetto ‘Racconto la mia storia’.

Leggi tutto
English Summer Camp

English Summer Camp

― 6 Febbraio 2024

Leggi tutto